Le trattative per il CCL sono partite

Le trattative per il CCL sono partite

 

In data 3 dicembre 2019, la delegazione di trattativa SSM, composta da colleghe e colleghi delle diverse regioni e da segretarie e segretari sindacali, ha incontrato la delegazione SSR nella prima tornata di trattative per il CCL 21+.

In questa occasione, la delegazione sindacale ha difeso il chiaro mandato affidatogli dagli associati SSM per il tramite della Conferenza professionale:

• Una progressione salariale regolare (scaricate e firmate la petizione in corso)
• Un’applicazione chiara e vincolante del CCL
• La protezione della salute prima di tutto
• Un CCL per tutte e tutti (estensione del campo d’applicazione)

La SSR, da parte sua, non vede la necessità di modificare il campo di applicazione del contratto collettivo, così come di modificare l’attuale sistema salariale.
Il datore di lavoro ritiene di offrire delle buone condizioni di lavoro. Auspica per contro uno « sforzo finanziario » a livello di CCL per il tramite della soppressione di alcune indennità e spese.

La delegazione di trattativa prenderà posizione prima della prossima tornata prevista per il 28 gennaio 2020.
Un aspetto deve essere chiaro: il CCL attuale compresa la somma globale della presa a carico del canone rappresenta il punto di partenza minimo per le trattative.

In considerazione del divario attuale tra le posizioni delle due parti in trattativa, e per dare maggior peso alle nostre rivendicazioni, invitiamo tutte le colleghe e tutti i colleghi che già non lo sono, ad aderire al sincato SSM.

Uniti siamo più forti

 

 

 Lasciare un commento

Ihr Kommentar

Bitte füllen Sie alle Felder aus.
Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.

 

FacebookTwitter
Menü

Altre lingue

Rumantsch

English 

Ricerca