Ancora divergenze su regolamenti e articoli del CCL – Deciderà la Commissione di concertazione nazionale

Ancora divergenze su regolamenti e articoli del CCL
Deciderà la Commissione di concertazione nazionale

Il comitato nazionale riunitosi dopo la pausa estiva ha dovuto costatare che le trattative in corso per la ratifica di alcuni importanti regolamenti nazionali non hanno ancora portato a un risultato.

Regolamento di picchetto nazionale
Dopo tre tornate negoziali i partner sociali sono ancora su posizioni lontane. In particolare la SSR ritiene che il regolamento non sia applicabile ai giornalisti, mentre l’SSM, dopo aver consultato l’ispettorato del lavoro del Canton Basilea e il SECO, è dell’avviso contrario. Inoltre non è chiaro, a quanto ammontino oggi i costi di picchetto, che cosa debba rientrare nella definizione di picchetto e fino a dove la SSR possa stabilire delle regole senza consultare il sindacato.

GOP: regolamento grandi operazioni
Sebbene da anni esistano dei regolamenti regionali che disciplinano il calcolo del tempo di lavoro e le indennità corrisposte in occasione delle grandi operazioni, la stesura di un regolamento nazionale non è ancora giunta al termine. Le divergenze principali riguardano: chi decide quale evento rientri nella definizione di GOP e quale no; che cosa debba rientrare nel regolamento; che cosa succede quando la partecipazione ad un GOP è interrotta per un’ assenza e un giorno di riposo e quali informazioni la SSR debba fornire all’SSM per permettergli di esercitare un controllo sulla corretta applicazione del regolamento.

Regolamento rimborsi spese
A differenza dei primi due elencati, il regolamento rimborsi spese è entrato in vigore da ormai otto mesi. Tuttavia i malumori dei collaboratori si sono tutt’altro che placati. Vi sono ancora diversi punti di divergenza, in particolare: alcuni abbonamenti a giornali e riviste non sono più riconosciuti; non è ancora chiaro che cosa rientri e cosa no nelle piccole spese. Gli esborsi che venivano prima coperti dal forfait giornalisti, come i costi annuali delle carte di credito, le mance o le quote d’adesione alle associazioni professionali, non sono ora più riconosciuti dalla SSR. Tutte questioni ancora aperte.

L’SSM convoca la commissione di concertazione nazionale
Vi sono inoltre delle divergenze sull’applicazione di alcuni articoli del CCL, come l’inserimento nello stipendio dell’indennità di funzione, la possibilità di chiedere un congedo per l’esercizio di una carica pubblica e il riporto all’anno successivo delle vacanze con riduzione delle ore supplementari e conseguente perdita del supplemento del 25% corrisposto per queste ore. Se alla commissione di concertazione nazionale non venissero.

 

 

 Lasciare un commento

Ihr Kommentar

Bitte füllen Sie alle Felder aus.
Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.

 

FacebookTwitter
Menü

Altre lingue

Rumantsch

English 

Pubblicazioni

Edito (tedesco)
Edito (francese)

Ricerca