un rapporto schiacciante che richiede un profondo cambiamento

E’ stato presentato oggi al personale della RTS il rapporto del Collettivo di difesa. I segretari sindacali SSM della Svizzera francese l’hanno ricevuto solo ieri sera, dopo aver firmato una clausola di riservatezza benchè non fosse inclusa nel mandato iniziale. Il rapporto conferma le posizioni dell’SSM, mentre le misure proposte dall’SSR sono largamente insufficienti e carenti di impegni nel condurre indagini sulla catena di responsabilità.  Leggi …

Neuf organisations lancent « Le Pacte de l’Enquête et du Reportage »

Neuf organisations professionnelles, syndicats, associations et groupes de réflexion sur la qualité et la diversité des médias en Suisse lancent Le Pacte de l’Enquête et du Reportage. Ce nouveau fonds vise à promouvoir et financer des projets d’investigation et de reportage journalistique sur des sujets d’intérêt public. L’appel à projets s’ouvre aujourd’hui au niveau national et jusqu’au 30 juin.  Leggi …

Sondaggio donne ssm* per il 14 giugno

Il 2021 è il 30° anniversario dello sciopero delle donne svizzere. L’SSM sta quindi raccogliendo le voci, i bisogni e i desideri le rivendicazioni delle nostre iscritte per il 14 giugno. Qual è il vostro bisogno più urgente nella vita lavorativa? Cosa deve cambiare? Che cosa vi disturba, ostacola, svantaggia o vi pesa di più? Cosa desiderate? Cosa manca? Cosa è fastidioso?  Leggi …

Rapporto sulla catena delle responsabilità per mobbing e molestie alla RTS: Decisioni che chiedono degli importanti aggiustementi per rompere una cultura dei quadri problematica

L’SSM – Sindacato svizzero dei mass media – ha preso atto delle decisioni del consiglio di amministrazione della SSR a seguito dei rapporti su mobbing e molestie alla RTS. Queste decisioni non sono sufficienti per ristabilire la fiducia dei dipendenti nella direzione della SSR. L’SSM chiede ora che il personale abbia, in futuro, voce in capitolo nella nomina dei manager. Dovrebbe anche essere coinvolto, già nella fase iniziale di importanti processi decisionali.  Leggi …

Lavoratori dell’audio: sondaggio

Un gruppo di professionisti dell’audio si è formato intorno al festival Sonohr. Per questo gruppo delle buone condizioni di lavoro e il collegamento in rete a livello svizzero oltre le frontiere linguistiche sono importanti. Ora hanno lanciato un sondaggio. Vorrebbero scoprire chi lavora nel settore audio in Svizzera, quali sono le condizioni di lavoro e quanto sono alti i costi per la realizzazione di opere audio.

Il sondaggio durerà fino al 30 marzo 2021. Clicca qui (https://findmind.ch/c/Audio2021) per accedere al sondaggio. Vi informeremo dei risultati.

FacebookTwitter
Menü

Altre lingue

Rumantsch

English 

Ricerca