Misure salariali 2015

Offerta inaccettabile della SSR!

Nonostante preveda di chiudere l’esercizio con cifre nere, la SSR rifiuta, per la quarta volta consecutiva, un aumento generalizzato degli stipendi per tutto il personale. La proposta per il 2015: 0.8% per aumenti individuali, limitati però al personale che non ha ancora raggiunto il 95% del salario di riferimento. Per l’SSM questa proposta è assolutamente insufficiente.

L’SSM ha rivendicato:

  • 0,3% aumento generalizzato per tutti/e e
  • 0,8% aumento individuale per i „rattrappeurs“

Anche nel 2014 la SSR ha offerto lo 0.8% per gli adeguamenti individuali. Di questa misura hanno approfittato circa 2250 (43%) dei 5236 collaboratori/trici in CCL (cifre SSR).

L’offerta della SSR per il 2015 comporterebbe che più della metà del personale non beneficerebbe di un aumento di stipendio.

Per l’SSM questo è inaccettabile, e ci chiediamo in che modo la SSR pensi di motivare i propri collaboratori ad affrontare insieme le sfide dei prossimi anni, trovando delle soluzioni:

  • per una nuova legge radiotelevisiva,
  • contro le diverse iniziative anti-Billag,
  • per rafforzare il servizio pubblico nei media elettronici e
  • per trovare una soluzione per l’apparentemente impellente problema del pagamento da parte dei dipendenti del canone.

Se la SSR non modificherà la propria offerta, il comitato nazionale dell’SSM valuterà se partecipare o meno alla prossima trattativa.

SSM – Delegazione alle trattative, 1 dicembre 2014

 

 

 Lasciare un commento

Ihr Kommentar

Bitte füllen Sie alle Felder aus.
Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.

 

FacebookTwitter
Menü

Altre lingue

Rumantsch

English 

Ricerca