Successo davanti all’istanza d’arbitrato: L’SSM ottiene aumenti salariali per tutti

Assemblea dei Delegati SSM a Zurigo, 5 giugno 2015

Misure salariali 2018: successo per l’SSM. La nostra richiesta “più salario per tutti“ ha avuto un esito positivo davanti all’istanza d’arbitrato. Lunedì quest’ultima ha deciso: “Ai lavoratori, che sottostanno al contratto collettivo 2013 della Società svizzera di radiotelevisione (CCL-SSR), viene concesso un aumento generale del salario pari allo 0.3% a partire dal 1.1.2018“.  Leggi …

Misure di risparmio: l’SSM rivendica un vero coinvolgimento del personale

Il 71,6 per cento dei votanti si sono espressi ieri a favore di un servizio pubblico audiovisivo in Svizzera. L’SSM vede in questo significativo risultato la volontà inequivocabile dei cittadini svizzeri di salvaguardare radio, televisione e web finanziati col canone. Un voto che rappresenta pure un chiaro apprezzamento dei 6mila collaboratori e collaboratrici della SSR e delle 34 radiotelevisioni private.
Nei loro commenti a caldo, i vertici della SSR si sono però dimostrati tiepidi verso questo apprezzamento popolare. Siamo stupiti del loro «piano di efficienza e di reinvestimento» già molto sviluppato, reso pubblico il giorno stesso della votazione. Piano che prevede la cooptazione di collaboratori e collaboratrici in non meglio precisati «Soundingboards», dei gruppi di lavoro, costituiti dai vertici per delineare idee e proposte per il futuro della SSR.  Leggi …

Clamorosa bocciatura dell’iniziativa No Billag: un chiaro sì a sostegno della radiotelevisione pubblica

logo_campagne_37-5x37-5mm-5-05

Il Sindacato svizzero dei mass media accoglie con grande piacere e sollievo il risultato della votazione popolare. Dopo le discussioni controverse degli ultimi mesi, non sempre facili per i diretti interessati, il popolo svizzero ha preso una decisione lungimirante, esprimendo il suo chiaro impegno a sostegno di una radiotelevisione pubblica finanziata con il canone, che garantisca il servizio pubblico e non persegua solo un profitto commerciale. I cittadini svizzeri hanno espresso chiaramente la loro volontà di mantenere il principio di una prestazione di servizio orientata alla solidarietà.  Leggi …

Les employé-e-s de l’audiovisuel public, grands absents de la campagne «No Billag»

« La SSR devra maigrir, et voici où couper », assène un article paru dimanche 25 février dans Le Matin Dimanche. Sans doute l’avis d’un sympathisant de l’initiative « No Billag », pensons-nous de prime abord. Erreur, les propositions viennent d’Arthur Grosjean, actuel président du Centre de Formation au Journalisme et aux Médias (CFJM), une institution qui forme de nombreux journalistes, animateurs et animatrices de la RTS. Cet apparent paradoxe en dit long sur le genre de campagne que nous venons de vivre et ses prolongations en cas de NON le 4 mars.  Leggi …

SonOhr Radio & Podcast Festival

sonohr-2018

Das SSM gratuliert den Tonschaffenden, welche einen der begehrten sonOhr-Pokale nach Hause nehmen durften.
Das SSM unterstützt das SonOhr Festival seit vielen Jahren und freut sich bereits auf das Festival 2019.  Leggi …

FacebookTwitter
Menü