Roger de Weck incontra Partenariato sociale, necessario un nuovo inizio

Il Comitato Nazionale ha discusso a lungo dell’incontro tenutosi tra il nuovo Direttore generale Roger de Weck e una delegazione SSM lo scorso 19 gennaio presso la sede centrale dell’SSM a Zurigo (N.B: non era mai capitato che un Direttore generale della SSR si recasse personalmente presso la sede del sindacato). In particolare i membri del Comitato hanno preso atto con soddisfazione della volontà espressa da de Weck di intavolare dei nuovi rapporti di partenariato sociale basati sulla fiducia reciproca. Il nuovo Direttore, dopo avere ascoltato attentamente la delegazione SSM, ha infatti riconosciuto che nel corso degli ultimi anni i rapporti tra i partner sociali si sono notevolmente deteriorati e che è ora necessario ricominciare da zero. Si è inoltre discusso della situazione finanziaria della SSR e del CCL in vigore, in particolare dei problemi legati alla scorretta applicazione da parte dell’azienda di alcuni importanti articoli dello stesso.

Dei corretti e onesti rapporti di partenariato sociale possono essere intavolati solo se vi è il rispetto dei regolamenti, accordi e del CCL in vigore e se gli articoli del CCL sono interpretati secondo il principio della buona fede. Affinché questo accada, il Direttore Generale ha auspicato degli incontri periodici con l’SSM da effettuarsi nelle varie regioni.

Esonero del canone per tutti

Il Comitato nazionale si è in seguito occupato dei vari temi all’ordine del giorno di questo inizio anno. La Convergenza rimane sempre il tema principale. Mentre alla RSI è ormai cosa fatta (sulla carta), nelle altre unità azienda li è ancora nella fase della sua messa in atto, generando le perplessità e i problemi che sono ormai noti nella Svizzera italiana. Adesempio per l’SSM non è chiaro come mai in unità aziendali ormai convergenti, non ci sia un esonero del canone radiotelevisivo per tutti i collaboratori (anche quelli a tempo parziale). L’SSM si rivolgerà alla SSR chiedendo l’esonero per tutti.

Collaboratori SSR – blog e socialnetwork- come comportarsi?

La pubblicazione a SRF di una «Social-Media-Leitlinie» che regolamenta le modalità di espressione dei collaboratori sui blog o sui social network quali Facebook e Twitter, ha suscitato diverse preoccupazioni e perplessità legate alla libertà di espressione. L’SSM ha analizzato gli aspetti giuridici e etici della questione e organizzerà una giornata informativa dedicata al tema.

 

 

 Lasciare un commento

Ihr Kommentar

Bitte füllen Sie alle Felder aus.
Ihre E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.

 

FacebookTwitter
Menü

Altre lingue

Rumantsch

English 

Ricerca